Ospedale Umberto I - Unità Operativa di Cardiologia
 

Tel: 041/2607201
Fax: 041/2607235
Per maggiori informazioni scrivere a:
cardiomestre@cardionet.it
http://www.cardiomestre.cardionet.it
Via Circonvallazione, 50
30175
Mestre (VE)
Veneto

L'Unità Operativa di Cardiologia dell'Ospedale Umberto I di Mestre (Primario Dr. Antonio Raviele) fa parte del Dipartimento Cardiovascolare Medico Chirurgico che comprende altre due U.O., quella di Cardiochirurgia (Primario Dr. Claudio Zussa) e quella di Chirurgia Vascolare (Primario ancora da nominare). Direttore del Dipartimento è il Dr. Antonio Raviele. L'U.O. di Cardiologia è provvista di UTIC (8 posti letto), sezione degenze ordinarie (33 posti letto), servizio ambulatoriale per esterni ed è in grado di eseguire tutte le metodiche diagnostiche non invasive ed invasive. Inoltre U.O. è particolarmente specializzata nel settore della Cardiologia Interventistica eseguendo interventi di angioplastica sia elettiva che di urgenza (compresa angioplastica primaria in corso di infarto miocardico acuto), di ablazione transcatetere con radiofrequenza di tutti i tipi di aritmia cardiaca (tachicardia da rientro giunzionale e atrioventricolare, tachicardie atriali ectopiche, flutter e fibrillazione atriale, tachicardie ventricolari comprese quelle postinfartuali), di impianto di pace-maker defibrillatore sia ventricolare che atriale e di neurostimolazione per l'angima refrattaria.
L'U.O. di Cardiologia dell'Ospedale Umberto I di Mestre è fortemente impegnata, oltre che nel campo assistenziale, anche in quello di ricerca in particolare nel campo dell'aritmologia. Per questa attività L'Unità Operativa è nota in campo nazionale ed internazionale e sono stati prodotti numerosi lavori scientifici (oltre 700) apparsi sulle più prestigiose riviste nazionali ed internazionali (Circulation, JACC, American Journal, Pace, ecc.).
L'U.O. di Cardiologia organizza anche numerose riunioni scientifiche locali di aggiornamento e meeting di carattere nazionale ed internazionale di cui il più prestigioso è l'Internazionale Workshop on Cardiac Arrhythmias che si tiene ogni due anni presso la Fondazione Cini di Venezia e che è giunto alla VI edizione. Tale riunione si tiene sotto l'egidia delle più importanti Associazioni e Società Scientifiche Nazionali ed Internazionali (Società Internazionale di Cardiologia, Società Europea di Cardiologia, Società Nordamericana di Pacing ed Elettrofisiologia, Società Internazionale di Elettrofisiologia non invasiva, Società Italiana di Cardiologia, ANMCO, ecc.) ed ha visto l'ultima volta (1999) la partecipazione di 1500 colleghi provenienti da tutte le parti del mondo.
Infine l'U.O. di Cardiologia ha fondato e sostiene l'Associazione 'Amici del Cuore della Terraferma Veneziana - Onlus' che ha tra gli altri scopi quelli di promuovere campagne di prevenzione e sensibilizzazione delle malattie cardiovascolari nonché di reperire fondi per il miglioramento e potenziamento delle strutture cardiologiche locali.
Nell'Unità Operativa di Cardiochirurgia di recente costituzione vengono eseguiti tutti gli interventi di Cardiochirurgia dell'adulto, tranne il trapianto cardiaco. L'équipe dispone di ampia esperienza nella ricostruzione della valvola mitrale. In particolare l'applicazione di corde artificiali e l'anuloplastica su pericardio autologo sono stati sperimentati originariamente dai chirurghi del gruppo ed applicati in clinica da circa 15 anni.

Data ultimo aggiornamento: 12/05/2001